Nel nuorese tutti contro il nuovo calendario venatorio: sindaci, provincia, associazioni ambientaliste e persino i cacciatori. Le accuse: verrà devastata la fauna per premiare la lobby delle doppiette cagliaritane .